+39 351 5586683 info@psicologiatetris.it

valutazione diagnostica

Che cos’è la valutazione psicodiagnostica?

Con il termine valutazione psicologica” si fa riferimento ad una valutazione scientifica delle capacità e/o del livello di abilità di un soggetto. La valutazione può riguardare più aspetti, ad esempio intellettivo, cognitivo (es. apprendimenti, linguaggio) emotivo, psicopatologico, comportamentale.

 

A cosa serve una valutazione psicodiagnostica?

Il processo di valutazione è finalizzato alla formulazione di una diagnosi clinica.  Questo consente di poter avviare un percorso terapeutico (riabilitazione neuropsicologica o psicoterapia) individualizzato e adattato sulle caratteristiche dell’individuo.

Le valutazioni psicodiagnostiche in età evolutiva riguardano prevalentemente la misurazione e la valutazione di:

  • quoziente intellettivo (QI);
  • abilità di apprendimento (letto-scrittura, calcolo);
  • comportamento;
  • comunicazione e relazioni sociali;
  • psicopatologia.

Come viene eseguita?

Solitamente sono previsti più incontri (circa 2-4), nei quali vengono svolti osservazioni, colloqui clinici, sia con la famiglia che con il bambino/ragazzo individualmente, e test psicometrici.

Nello specifico la valutazione prevede:

  1. un primo colloquio conoscitivo con la famiglia, in cui viene raccolta l’anamnesi del bambino/adolescente;
  2. la somministrazione individuale di test standardizzati (ad esempio: questionari, prove specifiche per valutare gli aspetti di letto-scrittura o il quoziente intellettivo);
  3. un colloquio separato con i genitori per ulteriori approfondimenti con interviste strutturatequalora necessario;
  4. un colloquio di restituzione in cui discutere quanto emerso dalla valutazione e l’eventuale avvio di un percorso terapeutico.

 

Che tipi di valutazione esistono?

Presso lo Studio Tetris è possibile eseguire valutazioni psicodiagnostiche al fine di valutare la presenza di Disturbi del Neurosviluppo, tra cui:

  • Disabilità Intellettiva (valutazione del QI);
  • Disturbi Specifici di Apprendimento (dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia);
  • Disturbi del comportamento (Disturbo da Deficit di Attenzione e di Iperattività – ADHD, Disturbo Oppositivo Provocatorio);
  • Disturbi dello Spettro Autistico;
  • Disturbi psicopatologici (ad es. Disturbi di Ansia, Disturbi dell’Umore).

Contattaci per ulteriori informazioni e richiedere un appuntamento.

15 + 11 =