+39 351 5586683 info@psicologiatetris.it

APPROFONDIMENTI

– Psicopatologia –

Quando tutto sembra perduto: comprendere lo stato depressivo

da | Mar 22, 2020 | Psicopatologia

Il sintomo soggettivo prevalente è la sensazione di essere inutile, negativo o continuamente colpevole che può arrivare all’odio verso di sé.

La caratteristica principale dei sintomi depressivi è la pervasività: sono presenti tutti i giorni per quasi tutto il giorno per almeno 15 giorni, causando un disagio clinico significativo e compromettono il normale funzionamento sociale, lavorativo o in altre aree importanti per la persona.
Chi ne soffre ha un umore depresso per la maggior parte del giorno per più giorni di seguito e si sente giù e/o irritabile, stanco, ha pensieri negativi, e spesso sente la vita come dolorosa e senza senso (“dolore del vivere”), senza speranza, senza poteri né risorse, completamente impotente.
Mancano le energie per fare qualsiasi attività, fisica e mentale e niente sembra più interessare né in grado di dare piacere.

La perdita di interesse o di piacere è quasi sempre presente, le persone possono riferire di sentirsi meno interessati agli hobby o di non provare alcun piacere in attività che precedentemente erano considerate piacevoli.

La modificazione dell’appetito può consistere sia nella riduzione sia nell’aumento di esso e l’alterazione del sonno può assumere la forma delle difficoltà di dormire o quella di dormire troppo.

Molti individui riferiscono anche una ridotta capacità di pensare, concentrarsi o prendere decisioni anche facili, possono apparire facilmente distraibili o lamentarsi di difficoltà di memoria.

Il senso di autosvalutazione o di colpa possono includere valutazioni negative irrealistiche del proprio valore oppure preoccupazioni di colpa o ruminazioni su piccoli errori passati. Spesso interpretano eventi quotidiani neutri o banali ritenendoli la prova di difetti personali e provano un esagerato senso di responsabilità riguardo a eventi sfavorevoli.
Si guarda la propria vita e tutto appare un fallimento, un susseguirsi di perdite di cui spesso ci si sente colpevoli, oppure si è convinti che la colpa sia degli altri, della vita, della sfortuna e ci si sente arrabbiati con tutto e tutti e si arriva a farsi terra bruciata intorno.
L’isolamento è cercato e sofferto, e appare inevitabile.

Scopri di più con il corso di formazione gratuito in streaming sullo stato depressivo, promosso dallo Studio Tetris.